Centro Studi Giuridici Koinè

La nostra Associazione si propone di diffondere la conoscenza del diritto dell’U.E., curando il settore della formazione professionale e la collaborazione con altre organizzazioni europee. Intendiamo partecipare alla nascita di uno “spazio giuridico europeo” e promuovere incontri con giuristi di tutta Europa per una più forte integrazione economica e giuridica dei paesi dell’Europa che hanno un comune patrimonio storico.

PASTICCIO ALL’ITALIANA

Se si ripercorrono gli eventi di queste ultime settimane, il quadro non è affatto rassicurante sotto il profilo istituzionale. Dopo il tentativo fallito del prof. Conte, costretto a rimettere l’incarico, alla luce anche delle preoccupazioni espresse in sede internazionale e dopo il balzo in avanti dello spread, il Presidente della Repubblica conferiva nuovo incarico a Cottarelli per la formazione di…

Leggi articolo completo

EUROPA, EUROPA!

Dopo il tentativo fallito del prof. Conte di formare un nuovo governo, ci sia concesso un primo commento a caldo. Avevamo già scritto di essere preoccupati per la prospettiva di un governo formato da Movimento 5 Stelle e Lega che, ad oltre 60 giorni dalle elezioni, non sono riusciti neppure a mettersi d’accordo sulla figura del Capo del Governo e…

Leggi articolo completo

L’ITALIA NON E’ UN PAESE PER GIOVANI

Dopo aver tanto esitato a condurre in porto una mini-riforma per l’acquisto della cittadinanza “jus soli” fino ad affossarla con la complicità di tutti i partiti, compresa quella del governo al potere, oggi la politica riscopre che l’Italia è un paese vecchio, in cima alla classifica in Europa. Certo, questo è frutto anche di un’assistenza medica di eccellenza che ci…

Leggi articolo completo

SPAGNA: NUOVA FASE DEL CONFLITTO TRA GOVERNO CENTRALE E CATALOGNA

Dopo cinque mesi dalle elezioni del 21 dicembre scorso infine la Catalogna ha un nuovo Presidente: è l’avvocato Torra, candidato scelto dalla coalizione guidato dall’ex presidente Carles Puigdemont. Subito dopo il governo centrale di Rajoy dovrà cancellare l’applicazione dell’art. 155 della Costituzione, restituendo al governo dei nazionalisti catalani il controllo degli organismi regionali. Ma non è detto che ciò avvenga…

Leggi articolo completo

LA GRANDE ILLUSIONE

Di Maio e Salvini, ad oltre 70 giorni dall’esito del voto, stanno ancora discutendo sul “contratto “ di programma, dimenticando che questo ritardo oltre a bloccare ogni attività parlamentare (i nostri rappresentanti al Parlamento nel frattempo stanno intascando un lauto stipendio senza aver cominciato a lavorare) fa crescere la sfiducia dei cittadini nei confronti di questi “improvvisatori” della politica che…

Leggi articolo completo